Aniem Piemonte | Concorso
15880
page-template-default,page,page-id-15880,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
 

IL CONCORSO


ANIEM Piemonte
sta promuovendo una riflessione etica sul tema della casa: progettare oggi significa ragionare su nuovi schemi capaci di coniugare il recupero dell’esistente, l’interazione tra pubblico e privato, la qualità in architettura e la sostenibilità economica per dare una risposta concreta ed efficace all’evoluzione sociale in atto.

 

Il social housing, nato per dare una soluzione abitativa temporanea a chi ha difficoltà ad accedere al libero mercato, oggi si configura come un modo di abitare ricco di opportunità. La vita di relazioni tra gli abitanti dell’housing e i servizi sono il volano di un modus vivendi vantaggioso per tutti.

 

Per dare un impulso concreto all’housing sociale a Torino ANIEM Piemonte promuove ‘TOC TOC, tutta un’altra casa’ un concorso aperto di idee e progettazione per la creazione, a partire dal recupero di un immobile esistente o di un’area compromessa, di un modello abitativo innovativo e replicabile dal punto di vista progettuale, costruttivo, economico e sociale.

LO SCENARIO

Le esigenze sociali cambiano

Rispetto al passato l’emergenza abitativa è cambiata, poiché è cambiato il profilo sociale della cosiddetta ‘fascia grigia’, oggi composta non solo più da coloro che, per motivi economici, non accedono a una casa sul libero mercato e non hanno però diritto all’edilizia sociale, ma da persone con bisogni più complessi. Soggetti che guardano al bene ‘casa’ come a una risorsa indispensabile per uscire dalla propria situazione di bisogno.

Secondo le elaborazioni del 2016 del Cresme, in futuro il 33% della popolazione potrà avere seri problemi di accesso al libero mercato delle compravendite. Questa utenza non chiederà solo case a prezzi economici, ma veri e propri luoghi rigenerativi.

L’evoluzione sociale sta determinando un nuovo modello di fruizione della casa. Riutilizzare l’esistente è una priorità, così come lo è la collaborazione tra privato epubblico.

L’IDEA

A partire da un immobile esistente le imprese edili ritengono di doversi far carico di operazioni di riuso di aree compromesse

per realizzare (e gestire) una parte di alloggi in social housing all’interno di un nuovo modello abitativo.

Il futuro dell’edilizia abitativa deve partire da una riflessione etica. Progettare oggi significa ragionare su nuovi schemi, capaci di coniugare il recupero dell’esistente, l’interazione tra privato e pubblico, la qualità in architettura e la sostenibilità economica per dare una risposta concreta ed efficace all’evoluzione sociale in atto.

IL CONCORSO

DENOMINAZIONE: TOC TOC, tutta un’altra casa
OGGETTO: concorso di idee e di progettazione aperto, promosso da un’associazione privata, per la creazione, a partire dalla demolizione e ricostruzione di un immobile esistente, di un modello abitativo innovativo e replicabile dal punto di vista progettuale, costruttivo, economico, sociale e gestionale.
È prevista la successiva realizzazione del progetto pilota individuato.
PROMOTORE: ANIEM Piemonte, con il sostegno di ANIEM nazionale.
SEDE DELL’INTERVENTO: Torino e area metropolitana.
CARATTERISTICHE DELL’AREA: area esistente di varia natura, attualmente degradata, con possibilità di destinazione d’uso residenziale prevalente, ubicata in un sito abitativo.

INVESTITORI POTENZIALI: aziende private.
PATROCINI RICHIESTI: Città di Torino, Città Metropolitana, Regione Piemonte, Politecnico di Torino, Università di Torino, Ordine degli Architetti di Torino.
TIMING: lancio del bando: primavera 2017; consegna elaborati: estate 2017; aggiudicazione 1 fase: autunno 2017.
PARTNER: aziende private, banche, fondazioni.
MEDIA PARTNER: Il Giornale dell’Architettura, Spazi Inclusi, Laeffe.

A chi è rivolto: architetti, ingegneri, esperti in scienze politiche sociali, esperti in gestione finanziaria, neolaureati e laureandi.

CONTATTI

Direzione organizzativa ANIEM
Giorgia Bozzello Verole
Luigi Asteggiano
Via Garibaldi, 59 – 10122 Torino (TO)

Tel: 011 19217190
Segreteria organizzativa ANIEM
info@aniempiemonte.it
www.aniempiemonte.it