Aniem Piemonte | ANIEM PIEMONTE PRESENTA LE OPPORTUNITÀ DELLA TAV ALLE IMPRESE EDILI LOCALI
16124
post-template-default,single,single-post,postid-16124,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-9.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
 

ANIEM PIEMONTE PRESENTA LE OPPORTUNITÀ DELLA TAV ALLE IMPRESE EDILI LOCALI

ANIEM PIEMONTE PRESENTA LE OPPORTUNITÀ DELLA TAV ALLE IMPRESE EDILI LOCALI

Venerdì 7 luglio, all’Auditorium del Talent Garden di via Giacosa 36 a Torino, alle ore 14,30 è in programma l’incontro organizzato da ANIEM Piemonte per presentare alle imprese edili piemontesi le opportunità e gli aspetti tecnici degli appalti per i lavori della Torino – Lione, alla presenza del Presidente dell’Osservatorio TAV e Commissario Straordinario di Governo Paolo Foietta, del Direttore Generale TELT Mario Virano, del D. G. Aggiunto per l’Italia TELT Maurizio Bufalini, dell’Assessore Regionale ai Trasporti Francesco Balocco e del Senatore e Vicepresidente Commissione Lavori Pubblici Stefano Esposito.

L’incontro vuole dare una risposta concreta alle imprese di piccole e medie dimensioni locali che chiedono di partecipare a bandi di gara importanti per quelle opere infrastrutturali di grandi dimensioni, che solitamente rimangono appannaggio pressoché esclusivo dei grandi gruppi industriali. Grazie all’accordo-quadro di ANIEM con il consorzio Coseam Italia SpA, che sarà presentato all’incontro, anche le PMI avranno un’opportunità di accesso ai bandi, fruendo dell’assistenza ed esperienza che i 40 anni dell’Associazione Nazionale Imprese Edili Manifatturiere possono garantire.

L’evento è anche occasione per presentare le gare per i lavori della sezione transfrontaliera della linea ferroviaria Torino‐Lione: TELT, la società commissionaria dell’opera su entrambi i versanti italiano e francese, ha infatti annunciato l’emanazione di 81 bandi di gara per progettazione e lavori, articolati su 12 cantieri, che interesseranno oltre 20 mila imprese e 8 mila lavoratori. Gli appalti, tra il 2017 e il 2019, avranno un valore complessivo di 5,5 miliardi di euro e si stima che un importo tra i 250 e i 350 milioni di euro potrà essere appannaggio delle PMI.

La parte più tecnica e operativa dell’incontro sarà dedicata all’accordo-quadro. Il presidente nazionale di ANIEM Dino Piacentini e il presidente di ANIEM Piemonte Marco Razzetti entreranno nel dettaglio delle possibilità di accesso alle gare, affiancati da COSEAM, vero e proprio braccio operativo, che consentirà alle PMI di accedere in forma aggregata ad appalti complessi ed economicamente rilevanti, mediante il confronto con grandi gruppi industriali, oltre a garantire alle PMI iscritte un’assistenza costante in termini non solo giuridico normativi, ma anche tecnici e informativi, legati alla pubblicazione e realizzazione di bandi pubblici, agevolando il rapporto con le amministrazioni.

 

 

Condividi sui tuoi social!
No Comments

Post A Comment